Scoprire la robotica collaborativa: cronaca di una giornata di formazione gratuita presso Alumotion Competence Center

Grande attenzione e partecipazione per il seminario sulla robotica collaborativa del 27 settembre 2019, come testimoniato dall’aula gremita dell’Alumotion Competence Center.

seminario robotica collaborativa alumotion competence center 27 settembre 2019

Alto l’interesse per i temi trattati: nel corso della mattinata, Roberto Facchinetti, CEO di Alumotion, ha avvicinato l’audience alla robotica collaborativa, individuandone i tratti distintivi rispetto alla robotica tradizionale e concentrandosi su quelle che sono le dinamiche di introduzione di queste risorse nei processi produttivi, tenendo conto delle loro specifiche peculiarità.

seminario robotica collaborativa alumotion competence center 27 settembre 2019

“Ho partecipato con piacere al seminario proposto da Alumotion – dichiara Luca Fontana, Direttore Marketing & New Business Development per MH Material Handling – e mi è stato molto utile scoprire più da vicino l’ecosistema e la ricchezza di applicazioni che fanno perno sui robot collaborativi: ho trovato numerosi stimoli applicabili anche nei nostri ambiti produttivi di riferimento, dove storicamente siamo abituati a tipi di automazione più tradizionali.”

Molto importante l’approccio proposto, basato sui principi della “lean robotics”, metodologia codificata da Samuel Bouchard, CEO di Robotiq, azienda di riferimento anche nella proposta Alumotion: si tratta di un approccio che, mettendo a frutto le risorse rese disponibili dalle moderne tecnologie, punta ad accelerare la messa in opera di celle robotiche in grado di aiutare le imprese a raggiungere i loro obiettivi di produzione.

seminario robotica collaborativa alumotion competence center 27 settembre 2019

Per portare in azienda i vantaggi di questa metodologia è molto importante un approccio “hands-on”, come sottolineato anche da Fabio Facchinetti, COO di Alumotion, che superi la tradizionale diffidenza rispetto alle nuove tecnologie.

Durante la pausa pranzo ed in momenti dedicati, i partecipanti hanno avuto modo di vedere alcune soluzioni robotiche in azione: Andrea Spiga, responsabile vendite Alumotion, ha mostrato la facilità di programmazione del pallettizzatore robotico attraverso il software online Pally, che permette nel giro di pochi minuti di definire la specifica applicazione e far partire il processo di pallettizzazione.

seminario robotica collaborativa alumotion competence center 27 settembre 2019

Fabio Facchinetti ha prima mostrato il nuovissimo UR 16e, impegnato in una procedura di carico / scarico di una finta macchina utensile, che ora può beneficiare della possibilità di gestire carichi fino a 16 kg e poi ha svelato una soluzione pensata per la gestione di minuteria meccanica attraverso il sistema di alimentazione vibrante Asyril Asycube, implementato con un meccanismo di doppia illuminazione che rende possibile la specifica applicazione.

cella robotizzata

La giornata dimostrativa è continuata con un focus sulla sicurezza, sempre a cura di Fabio Facchinetti, per chiarire i numerosi dubbi legati alla presenza degli operatori nei medesimi spazi di azione dei cobot, senza la necessità di reti di protezione: se da una parte questa possibilità consente l’integrazione dei cobot in modalità impensabili per robot tradizionali, dall’altra pone dei limiti che bisogna saper gestire con competenza per riuscire a raggiungere volumi produttivi adeguati.

seminario robotica collaborativa alumotion competence center 27 settembre 2019

“Ci ha piacevolmente sorpreso la cella robotica integrata con la vaschetta vibrante Asycube di Asyril - ha dichiarato Riccardo Villa, responsabile di produzione del Mollificio Romagnoli, una realtà nata nel 1952 che ha fatto della qualità della sua produzione e della costante innovazione il motore della sua crescita - Lavoriamo minuteria metallica che fino ad oggi abbiamo considerato difficilmente gestibile tramite un braccio robotico, ma questa novità ci sembra aprire la strada a delle applicazioni concrete anche nel nostro settore che, per lo spirito che ci contraddistingue, siamo curiosi di esplorare. Inoltre grazie alla disponibilità di Alumotion abbiamo già avuto la possibilità di testare il nostro prodotto direttamente sulle loro unità ed i primi test hanno dato risultati sicuramente positivi che ci fanno ben sperare per un utilizzo futuro di robot collaborativi nella nostra azienda.

Il grande successo di questa giornata e il gran numero di richieste di iscrizione, che non è stato possibile soddisfare appieno, ci hanno suggerito di proporre nuovi momenti di formazione sulle potenzialità della robotica collaborativa. Per chi volesse partecipare il prossimo appuntamento è già fissato per venerdì 25 ottobre: le iscrizioni sono aperte, vi aspettiamo!

Commenti disabilitati