Applicazioni robot collaborativi: packaging

L’azienda svedese Orkla Foods, che opera nel settore alimentare, ha scelto un braccio collaborativo Universal Robot per automatizzare le faticose operazioni di confezionamento e  che precedentemente venivano svolte a mano.

Necessità:

  • spostare pesanti sacchetti di crema alla vaniglia per il confezionamento negli scatoloni
  • utilizzare una tecnologia che potesse connettersi alla rete degli altri macchinari produttivi presenti in azienda
  • avere un prodotto facile da spostare e programmare, in grado di lavorare accanto agli operatori senza dover installare delle barriere perimetrali

Soluzione:

  • La Orkla Food ha integrato un UR10 per svolgere le operazioni di pick and place dei sacchetti di crema, e posizionarli negli scatoloni. Il robot, connesso in rete, lavora in sinergia con la macchina per il riempimento dei sacchi e quella per sigillarli: in questo modo le operazioni di packaging avvengono in maniera fluida ed efficiente.

Risultati:

  • il braccio UR10 si interfaccia con le macchine per la costruzione dei cartoni e per la sigillatura degli stessi, garantendo fluidità delle operazioni
  • le funzioni di sicurezza integrate nel robot permettono agli operatori di lavorare al suo fianco, senza la necessità di dover ingombrare gli spazi con barriere perimetrali
  • i processi produttivi sono diventati più stabili ed economici
  • l’azienda ha avuto un ritorno dell’investimento in 6 mesi circa

Una delle principali applicazioni svolte dai robot collaborativi Universal Robots è quella del pick and place, letteralmente ‘prendere e posizionare’. Buona parte delle applicazioni di automazione derivano da quest’unica operazione di movimentazione pezzi: packaging, asservimento macchine, pallettizing etc. In questo caso il robot più grande della famiglia Universal Robots, l’UR10, ha permesso di migliorare il processo di confezionamento, liberando gli operatori da una mansione faticosa e snellendo l’intero processo.

Commenti disabilitati