Applicazioni robot collaborativi: confezionamento

L’azienda Atria Scandinavia, leader nel nord Europa nel settore alimentare, ha deciso di utilizzare più di un modello della gamma Universal Robots per gestire le sue molteplici operazioni di fine linea su prodotti come gamberetti, olive, cuori di carciofo, pomodori essiccati, aglio e altre specialità.

Necessità:

  • svolgere più operazioni differenti (confezionamento, etichettatura e pallettizzazione) su diverse linee produttive
  • permettere agli operatori di utilizzare i robot, intervenendo direttamente in caso di malfunzionamenti
  • avere un prodotto facile da spostare e programmare, in grado di lavorare accanto agli operatori senza dover installare delle barriere perimetrali

Soluzione:

  • L’azienda ha installato dei  bracci Universal Robots, modelli UR5 e UR10, per rendere più affidabili le linee di produzione e rendere più efficace il processo di confezionamento dei diversi prodotti alimentari. Il personale tecnico, che non possedeva alcuna esperienza pregressa nel campo della robotica, è riuscito ad integrare in soli due mesi il primo robot in azienda, mentre per la successiva implementazione di due ulteriori UR era stato pronosticato un tempo di 2 settimane: il personale aveva oramai acquisito le competenze necessarie. In più, sfruttando la flessibilità di Universal Robots e le potenzialità di utilizzare pressochè qualsiasi accessorio, il direttore tecnico e i suoi collaboratori hanno realizzato soluzioni personalizzate per le loro applicazioni, come ad esempio una piccola rotella per chiudere facilmente le scatole in cui vengono confezionati gli alimenti.

Risultati:

  • l’uso dei robot collaborativi UR ha permesso di rendere più veloci le operazioni di confezionamento, consentendo ad ogni linea di produzione di preparare in media 228 articoli all’ora per la consegna
  • sono state ottimizzate le tempistiche: prima erano necessarie sei ore per passare a un prodotto differente, ma con i robot Universal Robots i cambi si sono potuti effettuare in soli 20 minuti
  • data la facilità di programmazione, gli operatori possono intervenire rapidamente qualora si verifichino dei problemi sulla linea produttiva, riducendo al minimo i tempi di inattività. Inoltre il personale riesce a lavorare accanto ai cobot, in assenza di barriere perimetrali

I robot collaborativi Universal Robots possono fornire un contributo importante per le operazioni di packaging, evitando agli operatori compiti faticosi e ripetitivi e migliorando complessivamente i processi di fine linea. I cobot permettono di semplificare le applicazioni di confezionamento, rendendole più sicure, efficienti e flessibili. È infatti possibile utilizzare lo stesso robot per più applicazioni differenti, grazie al peso ridotto e alla facilità di programmazione.

Commenti disabilitati