Workshop Alumotion&Tritecnica: una giornata collaborativa

 

Nelle ultime settimane il fermento per l’approssimarsi dell’evento realizzato con i partner di Tritecnica è cresciuto di giorno in giorno.

Si trattava di organizzare un workshop con moltissimi partecipanti, tutti con esperienze differenti, mettendo ognuno di loro ad un tavolo da lavoro per realizzare concretamente un’applicazione con i cobot Universal Robot e il sistema di visione Sensopart Visor Robotic: un’impresa facile a dirsi ma non esattamente semplice a farsi.

Per tutto il tempo siamo stati concentrati sulla realizzazione di un evento innovativo, in cui il cliente viene prima della vendita e diverse aziende lavorano insieme sotto la bandiera della cooperazione e della formazione.

Una robotica realmente collaborativa prevede infatti sia un corretto apprendimento di questi utilissimi tool, comprendendone i vantaggi grazie all’opportunità di vederli e toccarli con mano, ma soprattutto una reale condivisione dello spazio tra personale e cobot, in un rapporto di cooperazione che permette di migliorare sensibilmente la qualità del lavoro.

Universal Robots Tritecnica

Qualche giorno prima…

Durante la scorsa settimana per il team Alumotion e quello Tritecnica la fase organizzativa è stata serratissima e ricca di attività.

Già da tempo si erano stabilite le linee guida per la gestione del workshop, ma a pochi giorni dal suo inizio si trattava di passare alla parte concreta e più gestionale.

I tecnici si sono incontrati per lavorare insieme sui progetti e le applicazioni da realizzare per i diversi team, in modo che non ci fosse un unico progetto ma i partecipanti potessero scoprire le diverse possibilità che i robot collaborativi e i sensori di visione offrono.

Con Universal Robots è iniziato poi l’allestimento vero e proprio: 10 banchi da lavoro, ognuno con installato sopra un braccio robotico e un Sensorpart.

preparazione evento robotica

Non è certo come scartare un robot da cucina e attaccarlo ad una comoda presa della corrente vicino al ripiano cottura.

Le operazioni sono state molte: allacciamento, posizionamento, programmazione dei robot e del software dedicato Artiminds.

Ma alla fine il nostro showroom, con grande soddisfazione, ha assunto questo aspetto:

robotica workshop

Workshop robotica collaborativa, 10 maggio 2018

Ore 9.00: inizio della registrazione all’evento, e i team Alumotion, Tritecnica e Universal Robots erano operativi già da un’ora.

La grande affluenza e la gestione dei numeri per la divisione nei 10 team di lavoro ha inizialmente creato qualche rallentamento all’ingresso, ma poi i tre responsabili alla reception hanno dato vita ad una catena di montaggio con assegnazione badge, documenti e team di appartenenza e tutti sono stati fatti accomodare nello showroom, per iniziare a dare una sbirciata ai robot.

Nonostante un incidente stradale segnalato nei pressi di Cernusco sul Naviglio abbia causato qualche ritardo, la quasi totalità degli iscritti al workshop è arrivata ed è iniziata ufficialmente la giornata di ‘Visione artificiale plug&play nella robotica collaborativa’.

collaborative robots

Durante la mattinata si è svolta la parte più teorica dell’evento, con una prima introduzione da parte di Fabio e Roberto Facchinetti di Alumotion e di Alessio Cocchi di Universal Robots, così da fornire a tutti i partecipanti una prima base sulla robotica collaborativa.

Sergio Della Santina (Alumotion) e Antonio Cimminiello (Tritecnica) hanno tenuto poi delle vere e proprie lezioni, anche se brevi, sull’utilizzo delle tecnologie 4.0 cui era dedicato l’intero workshop.

Durante una prima parte è stato mostrato come usare un braccio robotico UR, grazie al touchpad e a poche istruzioni atte a movimentare il cobot stesso, presentando anche alcune delle possibili applicazioni che esso può svolgere.

Prima di pranzo invece ci si è focalizzati sul sistema di visione Sensopart Visor Robotic, specificando le operazioni da compiere per l’identificazione dell’oggetto tramite la camera posta sul robot, così da eseguire con precisione operazioni di pick&place.

universal robots tritecnica

Un’oretta di pausa per assimilare le informazioni apprese (e le calorie necessarie a diventare operativi) e poi tutti pronti per la divisione in squadre e l’inizio del vero e proprio workshop!

workshop universal robots

Bracci robot e sensori di visione

Finalmente alle 14.00 abbiamo dato inizio ai lavori, dividendo i partecipanti in 10 tavoli, ognuno dei quali si è focalizzato su una differente applicazione. Ogni gruppo era coordinato  da uno o più esperti, che hanno dato a ciascuno la possibilità di interagire con i cobot e apprenderne l’utilizzo. È stato bello vedere persone provenienti da contesti lavorativi e background professionali differenti cooperare in un’attività che prevedeva l’uso di robot collaborativi e sistemi di visione.

Ai tavoli 1 e 2 si è sfruttato il software Artiminds per l’inserimento di un manicotto a doppia sezione e per un’avvitatura su pattern circolare.
Negli altri tavoli si sono svolte tutte operazioni di pick and place, spostando profili di alluminio a diversa lunghezza, estrusi in spugna con anticollisione, un ingranaggio conico, bronzine, bulloni, un manicotto in gomma. Al numero 10 il gruppo si è invece dedicato alla movimentazione di un ingranaggio con chiave da orientare.

Girando per i tavoli si poteva subito notare la concentrazione che i partecipanti mettevano nelle operazioni da svolgere, ma anche tanto interesse e divertimento:

evento robot collaborativi

universal robots workshop

Questi scatti rubati ne sono la testimonianza! :)

Al termine di tutti i lavori, per concludere la giornata abbiamo realizzato un breve momento in puro stile consegna dei diplomi, chiamando i diversi team a ritirare il loro attestato di partecipazione.

cobot workshop

sensori cobot seminario

Speriamo che questa giornata dedicata alla robotica collaborativa abbia lasciato un’impressione positiva a tutti i partecipanti: certamente si tratta di un’esperienza da ripetere…

Lascia un commento