Nuovo ACF-Kit FerRobotics: un solo terminale plug&play per lucidare, levigare, smerigliare (e tanto altro) con i cobot

Automatizzare i trattamenti superficiali (lucidatura, levigatura, smerigliatura, spazzolatura, etc.) è un’occasione che sempre più aziende stanno cogliendo.

I cobot in questo senso possono essere di grande aiuto, grazie alle loro capacità di svolgere azioni ripetitive adattando però la risposta agli stimoli che arrivano dall’ambiente esterno e dagli oggetti con cui interagiscono.

La nostra proposta comprende diverse soluzioni per questa particolare esigenza produttiva: in base all’esperienza maturata negli anni con l’impiego di più di 600 cobot, abbiamo sviluppato un kit pronto all’uso per le operazioni di lucidatura e levigatura (Sanding Kit), che si può installare e configurare da soli nel giro di poche ore.

Qualche settimana fa abbiamo parlato inoltre del nuovo Surface Finishing Kit del nostro partner Robotiq, ideale per la levigatura delle superfici piane e la lavorazione, in particolare, di legno, metallo, vetroresina, fibra di carbonio e plastiche.

Un’altra novità 2020 che ha tutte le carte in regola per cambiare definitivamente il mondo dei trattamenti superficiali con i cobot è ACF-Kit del nostro partner FerRobotics.

ACF-Kit ottimizza un ampio ventaglio di trattamenti superficiali che in un passato neanche troppo lontano era possibile realizzare solo a mano, o con soluzioni di automazione molto complesse e costose.

L’azienda austriaca ha sviluppato invece un’innovativa flangia a controllo attivo (Active Control Flange, da cui l’acronimo ACF che dà il nome alla soluzione) partendo da due concetti: semplicità e versatilità.

ACF-Kit si installa molto facilmente con un attacco plug&play sui bracci robotici dei principali produttori, tra cui Universal Robots e molti altri.

La sua struttura modulare permette di cambiare il terminale con semplicità in base le esigenze, per impiegarlo in tantissime applicazioni.

ferrobotics

Grazie a una tecnologia brevettata – chiamata Active Compliant Technology – la programmazione del percorso di lavoro viene realizzata pressoché in autonomia da ACF-Kit, senza richiedere l’intervento di un system integrator o particolari competenze degli operatori.

ACF-Kit è in grado di rispondere con estrema tempestività e precisione alle sollecitazioni provenienti dal materiale lavorato, variando il percorso in particolare quando rileva una controforza superiore: in questo modo la lavorazione può continuare senza intoppi o fermi.

Queste caratteristiche sono comuni a tutti i dispositivi FerRobotics che integrano la Active Compliant Technology, un vero punto di svolta per il settore della robotica flessibile.

Grazie all’impiego di tecnologie allo stato dell’arte e ricorrendo a un algoritmo sofisticato, ACT realizza infatti in ogni situazione la combinazione più efficiente tra attuatore meccanico, sensore di forza/torsione e sistemi di controllo ad alta velocità, assicurando l’applicazione della stessa forza su tutte le superfici lavorate per ottenere un risultato uniforme.

Questa tecnologia viene poi integrata in dispositivi molto robusti, in grado di svolgere le attività richieste con precisione e in autonomia per lunghi cicli senza fermi.

Tutto ciò rende le soluzioni FerRobotics – e in particolare la tecnologia ACT – ideali in diversi ambiti della produzione industriale a cominciare dal settore automotive.

Dalle lavorazioni di rettifica alla smerigliatura, dalla sabbiatura alla lucidatura, dalla spazzolatura alla pulizia passando per la sbavatura, le possibilità sono davvero numerose.

Anche ACF-Kit si presta per la lavorazione dei materiali più diversi: legno, acciaio, alluminio, titanio, magnesio, carbonio, plastica, ceramica, fibra coir…

Un solo terminale, integrabile sui bracci dei principali produttori e nelle celle robotiche più diverse, per raggiungere i migliori risultati in termini di qualità ed efficienza della produzione quando si tratta di levigare, lucidare, smerigliare: questo è ACF-Kit di FerRobotics!

Inoltre, per tutto il 2020 (e presumibilmente anche oltre) ACF-Kit – se integrato nell’ambito di una cella robotica – permette di beneficiare del credito d’imposta previsto nell’ambito del Piano nazionale d’innovazione Industria 4.0, per un ritorno dell’investimento ancora più veloce.

I nostri commerciali restano a disposizione per assistere chi è interessato ad approfondire le caratteristiche tecniche di ACF-Kit e le sue potenzialità d’impiego, attraverso i contatti indicati nella pagina dedicata del sito.

Commenti disabilitati