Applicazioni robot collaborativi: carico foratrici

La Drilling Co, un’azienda italiana specializzata della foratura e filettatura conto terzi, ha deciso di utilizzare un UR10 della Universal Robots per ottimizzare le applicazioni di asservimento macchina

Necessità:

  • effettuare più operazioni differenti, dalla filettatura all’attrezzaggio del centro di lavoro
  • spostare l’operatore da un compito che richiede la sua costante presenza, pur essendo ripetitivo e a scarso valore aggiunto
  • aumentare la produttività

Soluzione:

  • l’azienda ha posto un UR10 di fronte al centro di lavoro, per effettuare il carico foratrici e la filettatura delle viti, svolgendo l’intero ciclo di lavoro. Il cobot preleva infatti le viti da un pallet per effettuare poi l’asservimento macchina, movimentando la vite semilavorata da una stazione all’altra.

Risultati:

  • gli operatori sono stati spostati su mansioni a maggior valore aggiunto
  • la facilità di installazione e programmazione, unite al peso contenuto, permettono di spostare agevolmente il robot con un carrello, ed utilizzarlo su diverse applicazioni
  • il ritorno dell’investimento della Drilling Co. è stato di circa un anno

Per un operatore svolgere le operazioni di asservimento macchine può essere un compito piuttosto monotono e ripetitivo, che lo costringe a momenti di inattività nell’attesa che la macchina concluda il proprio lavoro. Utilizzare un braccio Universal Robots consente innanzitutto di spostare l’operatore su mansioni a maggior valore aggiunto, e permette di aumentare la produttività lavorando anche su turni extra, come la notte.

Un altro vantaggio è dato dal fatto che i cobot UR possono lavorare accanto al personale aziendale senza la necessità di  barriere perimetrali, fatta un’opportuna valutazione dei rischi. Le funzioni di sicurezza integrate fanno sì che il robot entri in modalità ridotta quando una persona varca il suo raggio d’azione, e di riprendere la piena velocità quando questa si allontana.

Commenti disabilitati