Automazione 5.0, quali opportunità per l’industria?

I robot collaborativi sono già oggi una realtà solida, affidabile ed efficiente, che permette a tante aziende di standardizzare i processi produttivi nel segno di una maggiore sicurezza, precisione e velocità di esecuzione.

I risultati più immediatamente tangibili di questo approccio innovativo sono almeno due: da una parte, dopo una prima e rapida fase di test, è stato riscontrato un aumento generalizzato della produttività.

Il secondo aspetto riguarda la qualità della vita degli operatori, che una volta liberati dall’impegno di attività spesso ripetitive e proprio per questo ad alto rischio di errore, hanno potuto riconvertirsi ad altre funzioni più concettuali ed intellettivamente evolute.

Se robot e cobot fanno ormai parte del quotidiano di un numero sempre più alto di realtà produttive – anche di dimensioni medio-piccole visto che l’investimento necessario per dotarsi di un braccio robotizzato è ormai nell’ordine di poche decine di migliaia di euro – quali sono le prospettive future di questo rapporto di collaborazione tra uomini e robot?

Alcune indicazioni si possono ricavare già oggi: grazie agli sviluppi dell’intelligenza artificiale, per esempio, l’uomo potrà chiedere al robot attività più evolute e ricevere risposte via via più precise, che la macchina sarà in grado di affinare di volta in volta grazie all’esperienza che avrà appreso e memorizzato.

Per chi vuole confrontarsi con le innovazioni promesse dalla cosiddetta “Automazione 5.0”, la rivista Automazione Integrata ha programmato per il prossimo 2 luglio a Milano un convegno dal titolo “Automazione 5.0 – L’intelligenza artificiale, l’uomo e il robot”.

Vista l’importanza del tema trattato, abbiamo voluto sostenere questa occasione di incontro e confronto, sponsorizzando l’evento a vantaggio di un’auspicata crescita di attenzione e consapevolezza su questo tema e questa opportunità.

L’evento si terrà presso Enterprise Hotel di Corso Sempione, 91 – Milano; l’ingresso è consentito solo previa registrazione.

Potete ottenere il vostro biglietto omaggio compilando la scheda di registrazione all’evento e utilizzando il codice sconto FREEAUTOMAZIONETN.

Il programma della giornata è molto intenso e prevede diversi momenti affidati a speaker particolarmente preparati e comunicativi: Automazione Industriale ha raccolto intorno a un tavolo le aziende più evolute del settore e alcuni rappresentanti dal mondo dell’università e della ricerca, anche grazie alla positiva collaborazione che si è instaurata negli anni con il Politecnico di Milano.

Nel corso dell’evento si parlerà di “Ottimizzazione di processi produttivi collaborativi mediante intelligenza artificiale” con Andrea Zanchettin, docente del Politecnico di Milano e cofondatore di Smart Robots.

A seguire Matteo Bianchi, ingegnere biomedico e ricercatore specializzato in robotica dell’Università di Pisa, indagherà l’intenso rapporto tra Intelligenza delle macchine e biologia.

La centralità della dimensione umana nella triangolazione che mette in relazione le persone con i robot collaborativi e l’intelligenza artificiale sarà il fulcro dell’intervento di Marco Bentivogli di FIM CISL, che affronterà il tema de “L’intelligenza artificiale e il ruolo del lavoratore nell’industria digitale”

Prima del pranzo è previsto un momento di confronto aperto alle domande ed i dubbi di tutti, mentre nel pomeriggio il focus si sposterà su alcuni aspetti più specificamente operativi.

In particolare, il seminario riprenderà con un intervento di Maurizio Faccio, professore di sistemi industriali e logistica all’Università di Padova; poi sarà la volta di Andrea Giusti di Fraunhofer Italia, ricercatore specializzato in automazione e meccatronica; infine prenderà la parola Ferdinando Canella, ricercatore e capo del laboratorio di automazione industriale all’Istituto italiano di tecnologia (IIT).

La fine dei lavori è prevista per le 15.45; per chi vuole un riassunto schematico del programma, basta scorrere qualche riga.

 

Appuntamento al 2 luglio, vi aspettiamo!

 

 

Programma dell’incontro

09.15-09.45 Registrazione partecipanti

09.45-10.00 Apertura dei lavori e benvenuto
Ivo Nardella, Direttore Generale del Gruppo Editoriale Tecniche Nuove

10.00-10.30 Ottimizzazione di processi produttivi collaborativi mediante intelligenza artificiale
Andrea Zanchettin, Politecnico di Milano

10.30-11.00 Intelligenza delle macchine e biologia
Matteo Bianchi, Università di Pisa

11.00- 11.30 L’intelligenza artificiale e il ruolo del lavoratore nell’industria digitale
Marco Bentivogli, FIM CISL

11.30-12.30 Tavola rotonda:
Automazione 5.0 – L’uomo, l’intelligenza artificiale e il robot

12.30-14.00 Pranzo e matching con gli sponsor

14.00-14.30 Assemblaggio: collaborazione e automazione a confronto
Maurizio Faccio, Università di Padova

14.30-15.00 Automazione flessibile attraverso sistemi riconfigurabili e intelligenti
Andrea Giusti, Fraunhofer Italia

15.00-15.30 Intelligenza Artificiale per l’allocazione dei compiti in operazioni di assemblaggio collaborativo
Ferdinando Cannella, IIT

15.30-15.45 Fine dei lavori

Commenti disabilitati